Lazio Scacchi alla settimana europea dello sport

Sabato 29 settembre 2019, a Roma, si è svolta una intensa giornata di sport a Villa Glori organizzata dalla Polisportiva Lazio, a cui ha partecipato Lazio Scacchi nell'ambito del suo Progetto Erasmus+ denominato My Olympic Experience dell'Unione Europea. Lazio Scacchi partecipa a questo Progetto unitamente all'Olympiacos di Atene ed al Levsky Sofia.
Dal 23 al 30 settembre 2019, la Commissione Europea ha promosso la 5^ Settimana Europea dello Sport per stimolare i cittadini dell'Unione (e non solo) ad una corretta e consapevole attività fisica, indipendentemente dall'età o dal livello di forma.

La Settimana Europea dello Sport è un evento che consente a milioni di persone in Europa di contribuire alla costruzione di stili di vita migliori, più consapevoli e più sani per se stessi e per gli altri. L'edizione 2019 è stata la più grande di sempre con il coinvolgimento di 42 Paesi per un totale di oltre 50mila eventi e la partecipazione di più di 13 milioni di cittadini. Le attività italiane sono state coordinate dall'Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio.

 

In tale ambito, la Polisportiva Lazio ha organizzato un evento il 28 settembre prossimo presso il maneggio della Lazio Equitazione, all'interno del magnifico parco di Villa Glori, in viale Maresciallo Pilsudsky 25; questo evento è stato inserito nell'elenco degli eventi italiani, contraddistinti dall'hashtag #beactive.
Hanno partecipato numerose sezioni della Lazio, tra cui Atletica Leggera, Ginnastica, Basket in carrozzina, Football americano, Krav Maga, Bowling, Karate, Taekwondo, Cinofilia, Equitazione e Scacchi.
Lazio Scacchi ha portato la propria scacchiera gigante, che è stata molto gradita da tanti bambini, incuriositi ed attratti dai vistosi pezzi, nonché alcune scacchiere con i relativi kit per gli adulti già esperti o che avessero voluto conoscere le prime regole aiutati dalla presenza di alcuni istruttori della Lazio Scacchi.
Le attività di Lazio Scacchi sono state coordinate dall'Istruttore Silvio Brozzi, coadiuvato dai giocatori Francesco Caperna, Michele Penza, Danilo Brozzi. E' intervenuta la Campionessa Italiana Femminile Under 20, Désirée Di Benedetto che si è anche cimentata in alcune discipline sportive. La presenza di Désirée ha avuto un significato notevole per il Progetto My Olympic Experience, poiché la ragazza ha già disputato due Olimpiadi degli scacchi.
Il vice-presidente Vicario della Polisportiva Federico Eichberg ha dichiarato alla fine dell'evento: "Giornate come questa ci uniscono fra persone: in un'ideale e in un progetto. L'ideale biancoceleste di amore allo sport in tutte le sue espressioni (discipline), i suoi attori (juniores, assoluti, master, donne, uomini, normodotati e con disabilità) e i suoi valori (lealtà, accettazione dei risultati sempre apprendendo qualcosa, disciplina interiore,...). Ma ci unisce anche un progetto: oggi è stato tangibile come fossimo una "sinfonia": ogni sezione aiutava l'altra, i partecipanti si sentivano "accompagnati" in un percorso "di famiglia", tanti hanno espresso il desiderio di praticare sport con i nostri colori. In sostanza: uniti siamo una potenza. E allora nutriamo l'ideale e lavoriamo sul progetto. Insieme. Sempre forza Lazio, ad altiora!"

 

Bambini

Désirée